May 2019
S M T W T F S
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Analisi Archeometriche

L'archeometria costituisce oggi una scienza interdisciplinare che spazia dall'archeologia alla biologia, dalla chimica alla fisica, dalla geologia alla mineralogia. Per l'aspetto delle analisi di laboratorio la società Xilema è composta da una equipe di figure professionali (quali geologi, archeometri, chimici ecc.), che da anni lavora in campo storico artistico e archeologico con l'ausilio di differenti metodologie scientifiche al fine di collaborare e supportare gli esperti del settore umanistico (archeologi, storici dell'arte, restauratori) e non, a comprendere il passato attraverso l'interazione di indagini diagnostiche innovative nel campo dei beni culturali. Si effettuano analisi di tipo composizionale e strutturale su differenti tipologie di materiali (biologici, botanici, ceramici, metallici, lapidei, pigmenti ecc), utilizzando tecniche quali la microscopia elettronica a scansione (SEM) e ottica (a luce riflessa e trasmessa), spettroscopia Raman e FT-IR, XRF e XRD.

L’iniziativa, promossa dall’Assessorato alle Politiche del Turismo, dello Sport e delle Politiche Giovanili della Provincia di Roma e patrocinata dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio nell’ambito della III edizione de “La Provincia delle Meraviglie– Alla scoperta dei tesori nascosti”, in collaborazione con Comunicare Organizzando s.r.l.ha rappresentato per Xilema s.r.l.una importante occasione di divulgazione e di promozione del patrimonio culturale provinciale.

All’interno della manifestazione, sono state presentate una mostra fotografica ed una giornata di studi finalizzate alla valorizzazione dei siti archeologici della provincia di Roma.

La mostra fotografica dal titolo “I luoghi di Enea” è stata visitabile gratuitamente presso la Scalea del Vittoriano dal 20 al 27 novembre 2011. Le immagini esposte delle aree archeologiche, interessate culturalmente dal passaggio dell’eroe virgiliano lungo la costa laziale, sono state le protagoniste di un percorso storico che, dal mondo antico, ha condotto lo spettatore fino alla storia più recente. I documenti fotografici presentati hanno compreso, dal punto di vista cronologico, il periodo precedente e quello successivo agli eventi del secondo conflitto mondiale.

Alla mostra è seguita una giornata di studi nella sala convegni del Complesso del Vittoriano.In tale occasione sono state riproposte le immagini de "I Luoghi di Enea" e, dall'illustrazione dello scenario delle coste laziali si è passati all'approfondimento del panorama archeologico.Sono stati presentati da funzionari, direttori di musei, studiosi e ricercatori, molteplici siti archeologici e strutture museali della provincia di Roma anche poco conosciuti o cosiddetti minori da inserire in circuiti turistici per la promozione territoriale.